Restauro facciate novecentesche – Parrocchia SS. Nabore e Felice alle Caserme

TAGS:

  • Anno: marzo/giugno 2015
  • Città: Milano
  • Committente: Parrocchia SS. Nabore e Felice alle Caserme
  • Direzione Lavori: Arch. Stefano Lavazza - Arch. Mariacristina Sironi
  • Soprintendenza Beni Artistici e Storici: Arch. Paolo Savio
  • Operazioni Svolte:
    trattamento biocida
    pulitura superficiale
    revisione dei giunti e stuccatureimperniature e ricostruzioni delle pietre artificiali
    revisione degli intonaci
    stesura ex novo di intonachino campionato sull’originario
    protezione finale
    trattamento antigraffito

Restauro delle facciate novecentesche del villino parrocchiale di SS. Nabore e Felice alle Caserme

Il villino, costruito tra il 1931 e il 1936 per abitazione dei sacerdoti, è caratterizzato dall’uso della pietra artificiale ad imitazione del Travertino nel rivestimento basamentale a bugnato, nelle solide cornici delle finestre di stile classicheggiante, per gli elementi sottogronda e le balaustre a colonnine; gli elementi prefabbricati sono eseguiti con grande maestria artigianale ed ottima qualità esecutiva, presentando anche velature in tinta eseguite per migliorare l’imitazione del marmo. Le superfici delle facciate novecentesche erano finite con due strati di intonachini di calce, colorati in pasta e fortemente degradati, bene identificati attraverso le indagini stratigrafiche che hanno permesso di riconoscere l’originario, di cromatismo ocra più chiaro. Solo uno dei prospetti presentava una tinteggiatura a legante sintetico totalmente esfoliata.