Brescia , Basilica dei SS. Giovita e Faustino: apparati decorativi interni

TAGS:

  • Anno: 2007 / 2010
  • Città: Brescia
  • Committente: Parrocchia di San Faustino e Giovita
  • Direzione Lavori: Arch. M. Corvi
  • Soprintendenza Beni Artistici e Storici: Dott. V. Gheroldi
  • Operazioni Svolte:
    Pulitura
    Dissalazione
    Preconsolidamento
    Consolidamento
    Consolidamento con imperniatura
    Restauro gessi e stucchi
    Integrazione pittorica
    Protezione

L’apparato decorativo oggetto del nostro intervento si articola su tutte le superfici delle pareti e delle volte, con un’articolata finta architettura datata 1620 e firmata da Tommaso S Mandrino. L’intervento ha previsto una metodologia complessa per la conservazione delle cromie completamente decoese e pulverulente prive del loro legante in quanto prevalentemente stese a secco. Le analisi scientifiche eseguite in due campagne differenziate hanno permesso di individuare con chiarezza la presenza di una ridipintura stesa su tutte le superfici al di sotto della quale sussistevano numerose finiture a secco originali, applicate con un legante simile alla stessa ridipintura. Per questo motivo si è deciso di non asportare la ridipintura ma di trattarla come qualcosa di assestato nell’unità estetica dell’insieme.